Effettuiamo il calcolo della vita residua di impianti di sollevamento industriale come gru e carroponti, fornendo al cliente una valutazione sul numero di cicli di sollevamento residui di ciascun macchinario.

Gli impianti di sollevamento industriale sono infatti soggetti a usura delle parti strutturali e meccaniche, pertanto il rischio di rottura di qualche componente diventa più elevato con il passare degli anni. Possono verificarsi, ad esempio, saldature criccate sulla torre di una gru, oppure una cricca sulla saldatura di una gru a ponte.

Verifica ventennale obbligatoria

Esistono inoltre precise normative in materia che obbligano a delle verifiche periodiche degli impianti di sollevamento. Con l’entrata in vigore del Decreto Ministeriale 11/04/11 a partire dal 23/05/2012, i seguenti apparecchi di sollevamento con più di 20 anni d’età devono essere sottoposti a una verifica ventennale, detta anche “relazione dei cicli residui della gru” oppure “indagine supplementare”:

  • gru a torre
  • autogru
  • gru su autocarro
  • gru a bandiera
  • gru a cavalletto
  • ponti sviluppabili
  • sollevatori telescopici
  • piattaforme elevabili aeree
  • ponti mobili sviluppabili
  • auto sollevatori su colonna

L’esame strutturale completo è finalizzato a individuare eventuali difetti o anomalie che potrebbero portare alla rottura di un componente strutturale dell’impianto di sollevamento. L’esame comprende il calcolo della vita residua entro la quale la macchina può lavorare senza rischi di rottura.

Controlli Non Distruttivi (CND): magnetoscopia e ultrasuoni

Emmeciquattro esegue controlli in magnetoscopia MT e ultrasuoni UT sugli impianti di sollevamento industriale. Si tratta di controlli non distruttivi, effettuati con metodi non invasivi, che non alterano le caratteristiche geometriche, qualitative e l’integrità strutturale del materiale (ovvero l’eventuale presenza di discontinuità e/o disomogeneità) e che non ne compromettono le caratteristiche funzionali.

La magnetoscopia è eseguibile su materiali ferromagnetici. Viene applicato un campo magnetico sul pezzo in esame e le eventuali indicazioni presenti producono una variazione delle linee di flusso del campo generato e visibili per mezzo di polveri metalliche speciali. Si possono eseguire con metodo a secco, a umido e polveri fluorescenti. La Magnetoscopia permette un controllo sulla superficie o sub-superficie. Gli ultrasuoni (UT) usano il metodo per propagazione di onde ultrasonore generate all’interno di un componente. Un dispositivo di ricezione e amplificazione le visualizza tramite uno schermo che ne registra il comportamento all’interno del pezzo. Con gli ultrasuoni si ottiene un controllo volumetrico all’interno del pezzo.

Revamping

Forniamo consulenza in casi di smontaggio e revamping totale dell’impianto di sollevamento. Contattaci subito per prenotare il calcolo della vita residua del tuo impianto di sollevamento.

Richiedi una consulenza

Lascia i tuoi recapiti e seleziona il tipo di manutenzione, ti richiameremo il prima possibile.

Accetto le condizioni della Privacy policy